28 Apr 17

ONE MORE Michel Doneda

Venerdì 28 aprile alle 20.30

ONE MORE Michel Doneda

Michel Doneda sax soprano
Natalie Peters voce
Guy Bettini cornetta e flicorno

Spazio Culturale Panelle 10
via panelle 10 6600 Locarno
079 4418637 info@circoru.org
www.circoru.org

il biglietto costa 15.- sfr
studenti, AVS e membri CircoRu 10.- sfr
studenti membri CircoRu 5.- sfr

Michel Doneda (1954), maestro del sassofono soprano, ha sviluppato sullo strumento un vocabolario musicale tra i più ricchi in assoluto, muovendosi già negli anni ottanta dal Jazz Mainstream verso i lidi dell’improvvisazione. Il suo modo di suonare può passare con estrema facilità da toni lirici a moti “ruvidi”, dalla vitalità della musica da strada al minimalismo free, grazie al mirabile uso della respirazione circolare. Nel corso degli anni ha collaborato in modo costante, da un lato con Benat Achiary e dall’altro con Didier Masmalet e Steve Robbins, con i quali ha formato il trio “Hic et nunc”. Oltre all’attività di musicista vanta esperienze teatrali per “L’institut de recherches et d’échanges artistiques” e collaborazioni con artisti di strada e poeti. Ha inciso il suo primo lavoro, con Philip Wachsmann, nel 1985 per la prestigiosa casa discografica Nato, dopo un fortunato tour con Louis Scalvis. Questo gli ha aperto le porte di tutta Europa e più tardi dell’America e del Canada e non si contano le sue incisioni per la FMP, la Victo e altre prestigiose case discorgrafiche Tra le sue collaborazioni spiccano i nomi di Fred Frith (con il quale ha appena pubblicato uno splendido cd). Barre Phillips, Alain Joule e il poeta Serge Pey.

Natalie Peters ha iniziato quale attrice, sviluppando da questa esperienza la propria vocalità, tanto da trasformarla a tutti gli effetti in uno strumento musicale. Passa dal recitativo al cantabile, superando ogni barriera stilistica. Conta parecchie presenze in festival importanti in duo al fianco di Guy Bettini, con il quale condivide anche il progetto One More, nel quale a fianco del duo compaiono, volta per volta, rinomati musicisti dell’area della musica improvvisata. Vanta, tra le altre, collaborazioni di rilievo con Urs Leimgruber, Barre Phillips e Gerry Hemigway, Zeno Gabaglio e Joëlle Léàndre. Detiene anche un master nel metodo Feldenkreis.

Guy Bettini ha vissuto per parecchi anni a Berlino, dove ha potuto arricchire le sue conoscenze musicali, grazie a collaborazioni con musicisti di vaglia quali Mani Neumeyer, George Lewis, Peter Kowald, Pavel Fajit e Paul Lovens. Ha fatto parte dell’Ensemble di Joëlle Léàndre, suonando agli importanti festival di New York, Parigi, Marsiglia e Brema. Ha ottenuto il primo premio al Festival infernale dell’Uni di Berlino con il progetto “Margaretes Zimmer”. Grosso riscontro ha avuto il suo progetto “Gelée Royale” improvised music for the dance floor. Di ritorno in Svizzera ha ideato il progetto “Freenology”, assieme al grande sassofonista Sonny Simmons, a Clayton Thomas e a Paul Lovens. Fondatore e membro dell’Ensemble Sous-sol e dell’ormai affermato trio Xol, assieme al contrabbassista Luca Pissavini e al batterista Francesco Miccolis. Con questo gruppo ha accompagnato, tra gli altri, in tour Peter Brötzmann (2015), Achille Succi, Gianni Gebbia e Harry Sjöström (2016). Vanta inoltre numerose collaborazioni con musicisti dell’area free, oltre ai già citati anche con Barre Phillips, Urs Leimgruber, Gerry Hemingway e Luca Sisera.

Con il sostegno finanziario Prohelvetia,
SWISSLOS ticino,
COOP Cultura, Citta di Locarno

Messaggio

La vostra email non sara mai pubblicata o condivisa con terzi. Required fields are marked *

*
*